1992 [HD]

1992 nasce da un’idea di Stefano Accorsi (tra i protagonisti della serie nei panni di Leonardo Notte) ed è la prima serie di una appassionante trilogia.
Racconta in maniera romanzata la storia d’Italia ai tempi di Tangentopoli. Il 1992 -anno cruciale in Italia per il processo “Mani Pulite”- viene così vissuto attraverso gli occhi di 6 personaggi, le cui storie si intrecciano in un’unica, accattivante trama.
Ambientata tra Milano e Roma, 1992 narra del pubblicitario Leonardo Notte (Accorsi), uomo di successo di Publitalia, alle prese col controllo della sua impresa in un momento delicato per il Paese.

Il personaggio di Antonio Di Pietro -interpretato da Antonio Gerardi- è molto fedele all’originale, un magistrato cocciuto e intraprendente. Nel suo pool lavorano Rocco Venturi (Alessandro Roja), un agente di polizia scaltro che però nasconde tutt’altra verità, ed il poliziotto genovese Luca Pastore (interpretato da Luca Diele), animato da una vicenda personale molto delicata: in seguito ad una trasfusione di sangue infetto, si è ammalato di HIV. Le sue indagini sono perciò mosse anche da un desiderio di vendetta nei confronti della famiglia Mainaghi, imprenditori della sanità e responsabili di un giro di denaro e trasfusioni infette.
Bibi Mainaghi -figlia del magnate della sanità- è interpretata da Tea Falco e veste i panni di una giovane di alto rango capricciosa e ribelle, fino alla morte del padre, quando dovrà cambiare stile di vita.

Vi sono poi Veronica Castello (Miriam Leone) e Pietro Bosco (Guido Caprino).
Lei, aspirante showgirl pronta a tutto per sfondare nel mondo del varietà nazionale, è dapprima l’amante di Mainaghi, poi di Leonardo Notte e di Pietro Bosco, sempre in cambio della promessa di diventare una celebrità.
Bosco è un astro nascente della politica nazionale (ma ancora non lo sa). Uscito da una gioventù difficile, tra alcool e botte, Pietro è giocatore di rugby poi arruolato e congedato con disonore in Marina Militare. Da una colluttazione notturna con due albanesi in cui salverà la vita di Gianni Bortolotti, nasce la sua più grande opportunità: Bortolotti lo presenta ad Umberto Bossi che lo candida come deputato alle imminenti elezioni. Pietro vince e si trasferisce a Roma, dove inizia una nuova vita.
La serie si compone di dieci episodi di un’ora ciascuno e, visto il gran successo, è stata prolungata con 1993 e 1994, che continuano cronologicamente sul fil rouge della storia d’Italia in quegli anni.